Ecco perché masturbarsi fa bene
Masturbarsi fa bene alla salute, nonostante siano tanti a mettere ansia agli adolescenti, in particolare ai maschietti, studi scientifici affermano il contrario: chi non conosce l’espressione “Attento che diventi cieco” riferito all’autoerotismo?
Anche se stiamo vivendo nei tempi moderni, c’è ancora molto tabù riguardo alla propria intimità e alle tecniche per darsi piacere da soli, molti credono sia ancora un qualcosa di cui vergognarsi o di peccaminoso da fare.
Secondo alcuni dati raccolti dal National Survey of Sexual Health and Behaviour, più dell’85% dei ragazzi di età compresa tra i 25 e i 29 anni si lascia andare al piacere dell’autoerotismo.
La masturbazione porta a benefici fisici e psicologici, questo perché per avere una vita sessuale appagante in coppia è importante conoscere se stessi e il proprio corpo e capire cosa ci fa stare bene per poi comunicarlo al partner.
Inoltre, masturbarsi aiuterebbe ad aumentare le difese immunitarie, grazie alla stimolazione del cortisolo, un ormone, rasserena perché aiuta la produzione delle endorfine nel cervello e abbassa la pressione nel sangue, allevia i dolori mestruali, aiutando a rilassare i muscoli della zona pelvica.
Negli uomini i benefici sono maggiori, oltre all’appagamento del corpo e della psiche, masturbarsi aiuterebbe a prevenire il cancro alla prostata, eliminando le tossine che si depositano nell’apparato uro-genitale.
Quindi, da oggi in poi quando sentirete persone parlare male della masturbazione o ritenerla ancora un tabù, pensate a tutti questi vantaggi e rilassatevi, lasciatevi andare al piacere in solitudine se ne sentite il bisogno.