Universitaria lo prende in bocca e si fa penetrare a ripetizione dal professore

Universitaria lo prende in bocca e si fa penetrare a ripetizione dal professore

Mia madre aveva tanto insistito che io facessi ripetizioni da un professore universitario perché non riuscivo a superare l’esame di biologia, uno dei pochi che mi mancavano per laurearmi. Ero molto restia all’idea ma anche contro il mio volere mi sono dovuta presentare a casa di questo professore, con mia sorpresa però mi sono trovata un uomo giovane, sui 35 anni, molto affascinante, mi ha subito colpito.

Ho iniziato ad andare spesso da lui, a volte ho anche fatto finta di non capire delle cose per poterle riprendere successivamente e aumentare gli incontri, mia madre non aveva problemi a pagare di più purché io riuscissi a superare l’esame.

Durante gli incontri ho scoperto che non è sposato e che viveva da solo, c’erano momenti in cui non riuscivo a staccarmi dai suoi occhi e dal movimento delle sue labbra, ho iniziato a fantasticare su ciò che potevamo fare su quella scrivania.

Un pomeriggio mi sono presentata vestita un po’ più seducente perché dopo avrei avuto una festa, lui mi fece subito una battutina allusiva, poi iniziò a darmi occhiate strane mentre mi spiegava dei concetti.

Ho buttato giù lo sguardo tra le sue gambe e ho notato che il suo cazzo era un po’ gonfio, probabilmente anche lui si stava facendo pensieri diversi da quelli dello studiare.

Ho colto l’occasione, ho allungato una mano toccandogli il cazzo, lui non si è tirato indietro, ha scostato la sedia per darmi libero accesso.

Glielo tirato fuori, il suo cazzo era bello doppio, l’ho subito preso in bocca e gli ho fatto un pompino, sentivo le sue mani tenermi per i capelli e accompagnare i movimenti della mia testa.

Mi ha fatto sedere sulla scrivania, ho aperto le gambe e tolto le mutandine, aveva libero accesso alla mia figa da sotto la minigonna, ho sentito la sua lingua leccarmela per bene, si è davvero impegnato e mi ha fatto venire due volte nella sua bocca.

Ero bagnatissima e pronta a riceverlo dentro, lui si è chinato su di me e mi ha penetrata, mi sono sentita piena, ha iniziato a spingere veloce e a dare colpi decisi.

Godevo, mi piacevano gli uomini che scopavano in quel modo, con forza e un po’ di violenza; ha tirato fuori le mie tette e le ha succhiate, mi ha infilato la lingua in bocca e mi ha tenuta ferma con la faccia schiacciata sulla scrivania mentre sicuro ha infilato il cazzo nel mio buchetto più stretto.

Avevo fatto solo un paio di volte sesso anale, inizialmente ho provato dolore poi, dopo qualche secondo, ho goduto e sentivo lui gemere sempre di più, spingeva il cazzo nel mio ano e sembrava voler affondare senza darsi un limite.

L’ho sentito lanciare un urlo di piacere e subito dopo un getto caldo di sperma ha invaso il mio buchetto, scorrendo poi lungo le cosce.

L’esame l’ho superato ma ho continuato ad andare da lui di nascosto da tutti per farmi scopare in quel modo che mi piace proprio tanto.

Contatta gente che vuole trombare e che ha letto l'articolo : Universitaria lo prende in bocca e si fa penetrare a ripetizione dal professore

Pin It on Pinterest

Share This