Una scopata con la zia porca e troia dalla figa bagnata

Una scopata con la zia porca e troia dalla figa bagnata

Mia zia ama stare al centro dell’attenzione, è sempre stata una donna molto attraente ma non si è mai sposata, lei dice che il suo animo è libertino, mio padre dice che è troia.

In effetti, ho sempre pensato che avesse tanti uomini, andava sempre in giro con vestiti attillatissimi e tacco 12, trucco pesante e tette in primo piano, tante volte l’ho guardata e ho fatto pensieri che non avrei dovuto fare.

Una mattina mia madre mi ha chiesto di passare da lei per portarle delle cose, mi ha dato le chiavi di casa nel caso non l’avessi trovata, ho posato le cose sul tavolo in cucina e l’ho chiamata, sentivo dei rumori provenire di sopra, così sono salito.

Quei rumori sono diventati più definiti, erano dei gemiti, mi fermai davanti camera sua, pensai che stesse scopando con qualche uomo, la porta era lievemente scostata, così diedi un’occhiata.

Zia stava a gambe aperte al centro del letto che si masturbava con un vibratore, tutta nuda si strizzava le tette e godeva, il cazzo mi è diventato duro in pochissimi secondi, più la vedevo sfondarsi con quel coso e più avevo voglia di essere io a scoparla.

Decisi di entrare, avevo il cazzo fuori tutto duro e pronto, lei mi sorrise e mi invitò a raggiungerla, tolse il vibratore e senza nemmeno spogliarmi o dedicarmi alla sua figa già ampiamente bagnata, le entrai dentro fino in fondo e la scopai forte, veloce, era una situazione troppo eccitante.

Quella porca di zia prese il mio cazzo prima nella figa e poi in bocca, si fece scopare fino in gola con violenza fino a ricevere una sborrata calda.

L’ho guardata mentre ingoiava il mio seme e poi mi ha detto di andare e di non raccontare niente a mia madre, in cambio di qualche scopata ogni tanto.

Contatta gente che vuole trombare e che ha letto l'articolo : Una scopata con la zia porca e troia dalla figa bagnata

Pin It on Pinterest

Share This