Come usare il linguaggio del corpo per sedurre

Come usare il linguaggio del corpo per sedurre

Come utilizzare il linguaggio seduttivo del proprio corpo per trasmettere sensazioni e sedurre una persona che ci interessa.

Che l’arte di sedurre una persona attraverso il linguaggio del proprio corpo, sia una forma di seduzione molto intrigante e difficile da mettere in pratica, è cosa risaputa da lungo tempo.

Sedurre, lanciando dei segnali ben precisi dal nostro corpo a una persona che a noi interessa in particolare, indipendentemente dal suo sesso non significa in alcun modo aspirare a qualcosa, nello specifico come avere un rapporto sessuale, un’avventura momentanea, ecc., ma bensì trasmetterle uno stimolo o una sensazione giusta per far sì che si senta magicamente attratta dal nostro essere.

Attuare l’arte della seduzione attraverso il linguaggio del proprio corpo, però ha delle controindicazioni, infatti, in caso d’insuccesso, le conseguenze possono essere anche spiacevoli.

Una delle tante è quella che viene meno il prezioso concetto dell’auto stima di se stessi, che se non saputo accettare potrebbe portare a uno stato di depressione, da cui uscirne sarà molto “impegnativo”.

Dopo questa breve “disquisizione”, passiamo in concreto a come trasmettere un segno tangibile e preciso attraverso il linguaggio del proprio corpo.

La cosa importante da valutare è quella che la seduzione è una vera, arma a tutti gli effetti, quindi può essere usata per ottenere svariati fini, per esempio se si occupa un posto di potere, non lasciamoci “intenerire” da uno sguardo ammiccante e tenero che potremmo percepire, erroneamente di “aver fatto colpo”, molte volte, infatti, nasconde un secondo fine.

Le regole basilari affinché il linguaggio del proprio corpo vada a “buon fine”, sono semplici.
La prima regola da seguire, indipendentemente dal sesso, è quella di trasmettere sempre un velato senso di mistero, infatti, quel senso di mistero, del resto come in ogni situazione intrigante non deve mai mancare.

Quindi quando si è a cospetto della persona sulla quale vogliamo far colpo, mai svelare alla prima occasione tutto di noi, solo in questo modo la persona che ci interessa si sentirà inevitabilmente attratta da noi.

Per esempio, se vogliamo servirci dei nostri occhi per catturare l’attenzione della persona, mai rivolgere sguardi fissi e interrogativi, infatti, potrebbero crearle un senso di disagio tale, da arrivare a convincersi di non essere “ammirata”, ma semplicemente per qualcosa “fuori posto” nella sua persona che non va.

La tecnica perfetta è simile al “vedo non vedo”, cioè osservare ma sempre facendo finta di “non vedere”, infatti, ricordiamoci che il mistero è sempre la miglior arma di seduzione.

il linguaggio del corpo nella seduzione

La seconda tattica da usare nel linguaggio del corpo per la seduzione passa attraverso il proprio corpo, è la spontaneità e naturalezza che deve accompagnare sempre ogni nostro gesto o azione.

La spontaneità e naturalezza che riusciremo a trasmettere attraverso il nostro corpo, sarà la probabile arma vincente, infatti, risulterà alla fine sia convincente sia rassicurante.

Immaginate cosa accadrebbe se il nostro corpo invece di essere, come detto in precedenza spontaneo, fosse goffo e impacciato, di certo andremmo incontro a uno spiacevole insuccesso.

Quindi per mettere in pratica qualsiasi tecnica di seduzione attraverso il linguaggio del proprio corpo, a prescindere dagli esempi sopra citati, teniamo bene in mente, che la spontaneità e la sincerità, come accennato in precedenza, saranno fattori importantissimi per aumentare il nostro potere e fascino seduttivo.

Concludendo la nostra corretta espressione ovviamente non verbale ma essenziale e naturale si dimostrerà l’arma vincente per conquistare l’ambita “preda”.

Contatta gente che vuole trombare e che ha letto l'articolo : Come usare il linguaggio del corpo per sedurre

Pin It on Pinterest

Share This